La mia Sailor Moon

Se siete lettori di questo blog o se siete miei amici, ma anche solo se mi conoscete virtualmente, sapete che una delle mie più grandi passioni è Sailor Moon. Come e perché Bunny (Usagi) e le sue compagne siano diventate la mia luce guida l’ho spiegato più volte e più volte forse non sono mai riuscito a spiegarmi bene. Sailor Moon è il filo rosso che mi ha condotto a tutto quello che ho e che sono oggi: Nino non esisterebbe, forse non esisterebbe Renbooks e non avrei mai conosciuto il mio migliore amico che mi ha condotto nel posto in cui sono più felice al mondo, le feste de La Roboterie dove in una maniera o nell’altra ho incontrato gli amici migliori che si possano avere e ho incontrato l’amore. Ci sono già pronte storie su questo, ma sono altre storie che nulla hanno a che vedere con i Guardiani. Sailor Moon, invece, ai Guardiani è legata a doppio filo perché come racconto in altri post sul blog, le mie idee e la mia formazione anche professionale, passano da lei. Alcune storie dei Guardiani sono ispirate alla serie ed altre sono quelle che avrei voluto leggere o vedere se mai il cartone fosse proseguito o se la Takeuchi si fosse presa la briga di creare altre storie a fumetti.

sailr movie locandina

Tra tutto il materiale prodotto, c’è un film in particolare che per me è l’essenza di Sailor Moon ed è quello che in occidente è conosciuto come “Sailor Moon R – La promessa della Rosa”. Ambientato durante la season 2, Sailor Moon R (Romance o Ribbon oppure Return, dipende dalle correnti di pensiero), questo film è stato il primo prodotto animato che abbia mai visto relativo a Sailor Moon. In una vhs consumata in lingua giapponese con sottotitoli in mandarino. La storia nella sua semplicità è epica: Mamoru viene rapito da un ragazzo alieno di nome Fiore, palesemente innamorato di lui, e le guerriere Sailor devono correre a salvarlo sull’asteroide di Fiore che minaccia di distruggere la Terra con i suoi fiori velenosi. E se il pretesto è salvare la Terra e Mamoru (che è la guerriera Sailor della Terra), nel film vengono esplicitate tante cose che non possono lasciare indifferenti: l’amicizia tra queste 5 ragazze, che va oltre la semplice idea di missione, che entra di fatto nel filo spinato della solitudine, l’amore tra Usagi e Mamoru, che ha radici ancora più indietro rispetto alla serie tv, l’idea che Sailor Moon combatte perché nessuno sia mai più davvero da solo. Non credo che ci siano altre produzioni di Sailor Moon che affrontano così in profondità l’amicizia e la solitudine.

Parlo di questo film perché lo abbiamo proiettato prima al Fanfulla e poi al Forte Prenestino 2 volte di seguito e la gente lo ha amato. Parlo di questo film perché è l’apice di quello che PER ME è Sailor Moon. Porterò questo film a Bologna e lo farò vedere ai miei amici, che sono le mie guerriere Sailor, a settembre. Non dimenticherò mai gli applausi e la felicità, l’emozione e la commozione di tutti coloro che lo hanno visto con me su grande schermo, con un doppiaggio (quello del 2003) fedele all’originale e privo di censure. Significa che non sto sbagliando, che davvero Sailor Moon è rimasta nel cuore delle persone e che il messaggio d’amore e uguaglianza che porta è ancora oggi attuale. Cara Sailor Moon, oggi più che mai, abbiamo bisogno di te e del tuo Cristallo d’Argento per ricordarci che un mondo migliore è possibile.

Vi lascio a “Moon revenge”, il tema portante del film.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...